Renato Vione

Storia: 

Nato a Torino nel 1917, è stato negli ultimi anni attivo come studioso e ricercatore, splendido esempio di "mens sana in corpore sano". Curioso, vivace e aperto alle novità, si è rivelato fonte preziosa di innumerevoli ricordi e notizie che senza di lui sarebbero andati perduti.

Sin da giovane fu grande appassionato di sport e in particolare di Ginnastica artistica, disciplina che lo impegnò prima come ginnasta e poi come allenatore della Sezione maschile della R.S.G.T.

Fra il 1932 e il 1938 fece parte del Gruppo sportivo Lancia (i suoi istruttori furono Maiocco e Gianninone), partecipando a Concorsi nazionali e internazionali di squadra (Varese, Digione, Mortara, Asti, Milano, Bologna, Roma), a Campionati regionali nella cat. Esordienti e Juniores (Coppa Morgagni, Coppa Rastelli, Coppa Radaelli, Coppa Ferralasco) e a Campionati di categoria.

Nel 1938 lasciò l'attività sportiva per compiere il servizio militare, segnato dai tristi avvenimenti della Seconda guerra mondiale.

Nel 1946 riprese la sua attività di atleta e dal 1953 fu l'allenatore della sezione ginnastica del Gruppo Sportivo A. Viberti. Con questi ginnasti partecipò a tutta l'attività regionale e nazionale nel difficile momento di ricostruzione della Federazione Ginnastica d' Italia conquistando, nel 1948, il 1° premio del Concorso internazionale di Venezia nella categoria "Eccellenza".

Dal 1954 al 1982 allenò la squadra maschile di Ginnastica artistica della Reale Società Ginnastica di Torino raggiungendo risultati di eccellenza in tutte le categorie e in molte competizioni nazionali e internazionali.

Le migliori soddisfazioni le ottenne dalla scoperta del talento di Luigi Coppa, olimpionico nel 1972 a Monaco: insieme fecero parte della Squadra Nazionale.

Questi gli incarichi assegnatigli dalla Federazione Ginnastica d’Italia:
- Direttore Tecnico Regionale Ginnastica Artistica Maschile
- Direttore della Giuria Regionale Ginnastica Artistica Maschile
- Segretario del Comitato Regionale Piemonte e Valle D'Aosta della F.G.I.

Dal 1990 ha dedicato gran parte del suo tempo all'archivio storico della R.S.G.T., nel quale ha svolto un lavoro di ricerca e catalogazione di documenti e di studio comparato con il materiale di altri archivi.

Le sue competenze e il suo entusiasmo per gli eventi che hanno caratterizzato la vita sociale della R.S.G.T., lo hanno condotto ad approfondirne la storia studiando tutti i verbali del Consiglio Direttivo e tantissimi altri documenti che testimoniano l'importanza storica e il ruolo avuto dalla Società in ambito cittadino e italiano.

Da questo lavoro, puntualmente registrato e selezionato è stata tratta la documentazione per il libro "Eventi alla nascita dello sport in Italia", interamente seguito nella sua realizzazione e nella stampa dallo staff di ricerca storico-sportiva della Società.

Pubblicato nel 2006, questo testo è richiesto da studiosi di storia sportiva non solo italiani ma anche di altri paesi europei e, recentemente, da Università americane.

Riconoscimenti e Benemerenze:
Stella d'argento al merito sportivo
Tessera d'onore della Federazione Ginnastica d'Italia
Cavaliere della Repubblica Italiana
Socio benemerito della Società Ginnastica di Torino

Nella sezione Storie di atleti troverai la sua testimonianza.